Seymouria – Italian Version

Michel Laurin

  • Seymouria sanjuanensis
  • Seymouria baylorensis
  • Seymouria grandis
    Containing group: Seymouriamorpha

Introduzione

Il Seymouria è di gran lunga il seymouriamorfo meglio conosciuto (White, 1939; Berman et al., 1987; Laurin 1995, 1996a). È rappresentato da numerosi esemplari post-metamorfici ben ossificati, con un ottimo stato di conservazione tridimensionale. Tuttavia le larve di questo genere non sono note. Seymouria è conosciuto da tempo tramite strati geologici nordamericani, e due esemplari sono stati rinvenuti più recentemente in Germania (Berman and Martens, 1993). Questi ultimi sono anche gli esemplari noti di Seymouria più piccoli, e presumibilmente più giovani dal punto di vista ontogenetico.

Il genere Seymouria comprende tre specie valide vissute nel Permiano Inferiore. S. baylorensis presenta il numero maggiore di esemplari, tutti rinvenuti in Texas (White, 1939). S. sanjuanensis include gli esemplari noti di Seymouria più piccoli, e alcuni esemplari di dimensioni relativamente grandi (Vaughn, 1966). Questa specie era alquanto ben diffusa, e ne sono state rinvenute le tracce in Utah, Nuovo Messico e Germania (Berman et al., 1987). S. grandis è rappresentata da resti frammentari ritrovati in Oklahoma e Texas (Olson, 1979).

Caratteristiche

Il genere Seymouria, come il Kotlassia, è noto tramite vari scheletri tridimensionali di individui adulti. Grazie a questo, il cranio può essere ricostruito con minori incertezze rispetto alla gran parte degli altri seymouriamorfi. Anche la sua anatomia postcraniale è ben nota dato che le ossa degli arti si presentavano ben ossificate, mentre quelle di molti altri seymouriamorfi ritenevano ancora delle estremità cartilaginose.

Molte delle autapomorfie dei seymouriamorfi sono stati notate per la prima volta in Seymouria, e alcune potenziali autapomorfie dei seymouriamorfi sono tuttora documentate esclusivamente in questo genere. Tra di esse troviamo:

Una piccola finestra post-temporale (un’apertura nell’occipite tramite la quale i vasi sanguigni e i nervi entravano nel cranio o ne uscivano). Un palato chiuso senza fossa interpterigoidea. Nella maggior parte dei tetrapodi e delle specie affini, una lunga fessura mediana chiamata fossa interpterigoidea separa i due ossi pterigoidei (le ossa più grandi del palato). In passato si credeva che altri seymouriamorfi avessero la fossa interpterigoidea, ma degli studi recenti suggeriscono che Ariekanerpeton e Discosauriscus avessero il palato chiuso, come i Seymouria (Laurin, via stampa; Klembara, via comunicazione personale). Una staffa sottile che probabilmente trasmetteva i suoni dal timpano all’orecchio interno. Un orecchio medio timpanico era presumibilmente presente in tutti i seymouriamorfi, ma la staffa è meglio preservata nei Seymouria. Delle nette tacche negli angoli ventrale anteriore e ventrale posteriore dell’orbita. Queste tacche non sono state osservate, sinora, negli altri seymouriamorfi. Potrebbe trattarsi di vere e proprie autapomorfie dei Seymouria. Un esteso processo dell’osso tabulare orientato ventralmente. Questo carattere potrebbe essere, in parte, ontogenetico. Tale processo non è presente nei piccoli esemplari di seymouriamorfi e nella gran parte degli esemplari di Utegenia. I più piccoli esemplari noti di Seymouria presentavano un processo solo leggermente orientato ventralmente, e gli esemplari più grandi presentavano un processo esteso in lunghezza e orientato ventralmente.

I Seymouria avevano anche una flangia trasversa dello pterigoide che si estendeva ventrolateralmente, come nei primi amnioti. In precedenza si riteneva che la flangia fosse orizzontale, dato che è compressa nel piano trasverso nella maggioranza degli esemplari di altri seymouriamorfi (White, 1939).

Gli archi neurali si presentavano rigonfi (marcatamente convessi dorsalmente, in veduta anteriore o posteriore). Tutti i seymouriamorfi avevano archi neurali rigonfi, ma tale caratteristica è più evidente negli esemplari di Seymouria di grandi dimensioni. Gli archi neurali di tutti gli esemplari noti di Seymouria erano saldamente fusi al corpo vertebrale, senza suture visibili.

L’omero e il femore erano robusti. Le rispettive teste distali e prossimali erano fortemente espanse per far spazio ai muscoli degli arti. L’arto anteriore e lo stinco erano relativamente corti, suggerendo che i Seymouria non fossero animali particolarmente veloci.

Non sono state ritrovate squame, ma ciò potrebbe essere un artefatto della conservazione.

Bibliografia

Berman, D. S., R. R. Reisz, & D. A. Eberth. 1987. Seymouria sanjuanensis (Amphibia, Batrachosauria) from the Lower Permian Cutler Formation of north-central New Mexico and the occurrence of sexual dimorphism in that genus questioned [Seymouria sanjuanensis (Amphipia, Batrachosauria) dalla Cutler Formation del Permiano Inferiore, e l’incidenza di dimorfismo sessuale nel genere in questione]. Canadian Journal of Earth Sciences 24: 1769-1784.

Berman, D. S. &;T. Martens. 1993. First occurrence of Seymouria (Amphibia: Batrachosauria) in the Lower Permian Rotliegend of central Germany [Prima occorrenza di Seymouria (Amphibia: Batrachosauria) nel Rotliegend del Permiano Inferiore, nella Germania centrale]. Annals of Carnegie Museum 62: 63-79.

Laurin M. 1995. Comparative cranial anatomy of Seymouria sanjuanensis (Tetrapoda: Batrachosauria) from the Lower Permian of Utah and New Mexico [Anatomia comparata del cranio di Seymouria sanjuanensis (Tetrapoda: Batrachosauria) da Utah e Nuovo Messico del Permiano Inferiore]. PaleoBios 16: 1-8.

Laurin M. 1996a. A redescription of the cranial anatomy of Seymouria baylorensis, the best known seymouriamorph (Vertebrata: Seymouriamorpha) [Una ridescrizione dell’anatomia cranica di Seymouria baylorensis, il seymouriamorfo meglio conosciuto (Vertebrata: Seymouriamorpha)]. PaleoBios 17: 1-16.

Laurin, M. 1996b. A reevaluation of Ariekanerpeton, a Lower Permian seymouriamorph (Tetrapods: Batrachosauria) from Tadzhikistan [Una rivalutazione di Ariekanerpeton, un seymouriamorfo del Permiano Inferiore (Tetrapoda: Batrachosauria) dal Tagikistan]. Journal of Vertebrate Paleontology 16 (4): 653-665.

Olson, E. C. 1979. Seymouria grandis n. sp. (Batrachosauria: Amphibia) from the Middle Clear Fork (Permian) of Oklahoma and Texas [Seymouria grandis n. sp. (Batrachosauria: Amphibia) dalla Middle Clear Fork (Permiano) dell’Oklahoma e del Texas. Journal of Paleontology 53: 720-728.

Vaughn, P. P. 1966. Seymouria from the Lower Permian of Southeastern Utah, and possible sexual dimorphism in that genus [Seymouria dal Permiano Inferiore dello Utah Sudoccidentale, e possibile dimorfismo sessuale in tale genere]. Journal of Paleontology 40: 603-612.

White, T. E. 1939. Osteology of Seymouria baylorensis Broili [Osteologia di Seymouria baylorensis Broili]. Bulletin of the Museum of Comparative Zoology 85: 325-409.

 

Illustrazioni del titolo

Nome scientifico Seymouria baylorensis
Luogo Texas
Commenti Ricostruzione del cranio in veduta dorsale (A), palatale (B), laterale sinistra (C), e occipitale (D). S. baylorensis è rappresentato da numerosi esemplari ritrovati in Texas.
Fonte Modificato a partire da Laurin M. 1996. A redescription of the cranial anatomy of Seymouria baylorensis, the best known seymouriamorph (Vertebrata: Seymouriamorpha). PaleoBios 17:1-16.
Veduta dorsale, palatale, palatale sinistra, occipitale
Uso dell’immagine  Questo file media è rilasciato sotto licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial License – Version 3.0.
Copyright © 1996 Michel Laurin
Riguardo a questa pagina

Ringrazio mia moglie (Patricia Lai) e Matthew Marlowe per le modifiche a questa pagina. Il Dottor David Maddison ha fornito un aiuto inestimabile nella formattazione di questa pagina e nel linkarla alle altre pagine del progetto Tree of Life.

Michel Laurin  
Muséum National d’Histoire Naturelle, Parigi, Francia

La corrispondenza riguardante la presente pagina va inviata a Michel Laurin presso laurin@mnhn.fr

Copyright della pagina © 1996 Michel Laurin

Pagina: Tree of Life Seymouria. Redatto da Michel Laurin. Il TESTO di questa pagina è rilasciato sotto licenza Creative Commons Attribution License – Version 3.0. Si sottolinea che le immagini e gli altri media presenti su questa pagina sono disciplinati ognuno dalla propria licenza, e potrebbero non essere disponibili per il riutilizzo. Cliccando su un immagine o un link multimediale si accede alla relativa finestra dei dati, nella quale vengono fornite le informazioni pertinenti alla licenza. Per i termini e le condizioni generali di riutilizzo e ridistribuzione dei materiali ToL, sei pregato di consultare le Norme sul copyright di Tree of Life.

Source:http://tolweb.org/Seymouria/17546